MODELLINI DI NAVI

La nascita del modellismo navale come attività artigianale è documentata sin da tempi antichissimi.
Nelle civiltà mediterranee non era infrequente che modelli di navi fossero presenti nel corredo funerario di qualche personaggio di rango, si trattava solitamente di riproduzioni in metallo o terracotta o altro materiale durevole, che ha potuto resistere nei secoli testimoniandoci che l'arte del modellismo era praticata fin dall'antichità e da tutte le principali civiltà.

I modelli risalenti all'antico Egitto venivano collocati nelle tombe dei notabili, perché li trasportassero velocemente nel loro viaggio nell'aldilà.

Nel medioevo con la ripresa dei traffici marittimi, come ringraziamento in caso di scampato naufragio, si costruivano piccoli e semplici modelli di velieri, esposti come ex voto nelle chiese.

Dal XVI sec. con le grandi esplorazioni oceaniche, l'attività dei cantieri navali riprese in maniera notevole, aumentando così la qualità e quantità di modelli di scafo detti mezzi modelli, realizzati con la tecnica delle tavolette sovrapposte dai mastri d'ascia che li utilizzavano  per ricavarne i  dettagli strutturali della nave reale da costruire;
infatti  fino al XVIII secolo la maggior parte delle navi erano costruite senza un piano di costruzione dettagliato.

La nascita come hobby di massa, del modellismo navale, vedrà la luce nella seconda metà degli anni '20 del XX secolo con la produzione di scatole di montaggio.
A partire dagli anni '30 , con la diffusione su popolari riviste dei piani costruttivi delle antiche navi da guerra, si affermò il moderno concetto di modellismo navale basato sulla rigorosa ricerca della documentazione storica per l'esecuzione di modelli fedeli agli originali.

cat-olandese
Image Detail
motoscafo
Image Detail
prototipo-da-corsa
Image Detail
riva-consolle
Image Detail
riva-ponte
Image Detail
riva
Image Detail
vela-a
Image Detail
vela-sloop
Image Detail
vela2-a
Image Detail
 
 
 
Powered by Phoca Gallery